FILOSOFIA DI PROGETTO

Nella sua mission di promozione della crescita umana nella realtà attuale e nella relazione con l’altro, il Centro Asteria da oltre vent’anni porta avanti con speciale attenzione un progetto culturale dedicato alle scuole secondarie superiori, che coinvolge un numero sempre crescente di istituti, ragazzi e docenti.

Grazie alla collaborazione preziosa di tanti amici, docenti universitari, artisti e pensatori, in questi anni di attività il Centro Asteria ha costruito una rete che ogni anno concorre a realizzare un progetto multiforme, che spazia dal teatro all’arte, dalla filosofia alle testimonianze, con uno sguardo sempre attento all’attualità e all’uomo.

La stagione è caratterizzata da un tema portante che dà tradizionalmente il titolo al progetto e funge da filo conduttore; esso è l’anima ispiratrice dei contenuti delle diverse iniziative e ruota attorno alla persona, ai suoi valori, alla sua relazione con l’altro, con il mondo, con l’assoluto.

Il desiderio del Centro è di essere un apporto e un approfondimento complementare, in affiancamento ai programmi scolastici, che sviluppa il tema conduttore dalle varie prospettive del sapere umano: scientifico, antropologico, storico, letterario, filosofico e sociale, coinvolgendo in pari misura allievi e insegnanti.

Una parte importante di ogni evento è quindi il dibattito che al termine di ogni mattinata restituisce agli studenti la parola, in un dialogo attento al loro contributo e ai loro quesiti.

Al percorso formativo-culturale specifico per la Scuola Secondaria di secondo grado, si affiancano brevi cicli più puntuali, dedicati all’arte, alla poesia e ai diritti umani e i progetti Cattedra dei giovani.

L’Albero del Bene e del Male

Dove affondano le radici del bene e del male?
In quali terreni, temperature, stagioni si alimentano? Da quali venti sono favorite?
Ognuno di noi è albero del bene e del male.
Tu, io, quanti sentono il fascino del bene e sperimentano fragilità di fronte alle pressioni del male.
Ma oggi, forse più che mai, siamo coinvolti in un fenomeno inquietante dell’umanità
Tutti cerchiamo e pensiamo di fare bene, intravedendo forse un miraggio di felicità ma, alla fine dei conti, quanti frutti risultano amari, per noi, per chi vive vicino o anche lontano da noi!
Dove stanno le cause?
C’è un impegno per il bene, che certo va ad arricchire la vita e la storia, ma siamo anche sconvolti vedendo come si versano, nel fiume dell’umanità, dolore e amarezza, a volte molto gravi!
E, forse, nel nome di una falsa libertà o di un’insensata felicità.
Come scoprirne le cause, che ci annebbiano, ingannano, ci illudono e incatenano, ci rendono fragili?
Come imprimere, al divenire umano e al suo cammino, superamenti irreversibili verso la pienezza dell’umanesimo?
Come dare alla nostra vita l’orientamento decisivo verso il bene, così che i frutti del vivere e dell’operare siano gustosi e buoni?

In breve, come valorizzare la vita che ci è donata, resistendo al male che è dentro e fuori di noi, e mantenerle dignità, libertà e bellezza?
Sono le molte domande, o forse un’unica domanda, che intendiamo rivolgere ai nostri esperti e autori, perché ci aiutino a riflettere e a dialogare, a risollevarci da qualche eredità del passato, a sanare ferite aperte; perché ci aiutino a mettere in circolo energie nuove verso il superamento dell’attuale crisi in cui ci ha insabbiato l’avidità dello stare bene, facendoci forse dimenticare il valore di vivere bene.
Molti prima di noi hanno sostenuto con forza e lucidità il bene, anche in momenti oscuri, e fondato la loro vita, come dice Mario Luzi, sui suoi “fondamenti invisibili”.
Anche a noi è chiesto di non sottrarci alla lotta tra il bene e il male, perché una domanda preme sulla nostra esistenza e sul suo traguardo finale.

La direzione del Centro Asteria

“vita fedele alla vita,
tutto questo che le è cresciuto in seno
dove va, mi chiedo,
discende o sale a sbalzi verso il suo principio…
sebbene non importi, sebbene sia la nostra vita e basta”.

(Mario Luzi, Vita fedele alla vita, in Su fondamenti invisibili).

Calendario

La Coscienza tra Scienza e Mistero

22/11/2016

Legge e Libertà

23/11/2016

Apologia di Socrate

24/11/2016
25/11/2016

Apologia di Socrate

Dal
28/11/2016
Al
29/11/2016

Ondina Valla

01/12/2016

Vergine Madre

12/12/2016
16/12/2016

Ondina Valla

19/12/2016

Perché se tutti aspirano alla Felicità pare così difficile conseguirla?

12/01/2017

La Banalità del Male

16/01/2017

Venanzio Gibillini: Ricordi della Deportazione

17/01/2017

La Banalità del Male

18/01/2017

Armenia Ferita Aperta

19/01/2017
H. 09:00

Armenia Ferita Aperta

19/01/2017
H. 11:30

La Banalità del Male

20/01/2017
H. 10:00 e H. 15:00

La Banalità del Male

21/01/2017

La Banalità del Male

23/01/2017

Dall’Inchiostro al Sangue

24/01/2017

La Banalità del Male

25/01/2017

Sultana Razon Veronesi – Parla una Testimone

26/01/2017

La Banalità del Male

27/01/2017

Oltre il Muro del Silenzio

Dal
30/01/2017
al
02/02/2017

Sultana Razon Veronesi – Parla una Testimone

03/02/2017

A come Srebrenica

Dal
06/02/2017
al
07/02/2017

Figlie d’Epoca – Donne di pace in tempo di guerra

08/02/2017

Oltre il Muro del Silenzio

10/02/2017

Il Critone

Dal
13/02/2017
al
15/02/2017

Verità e Democrazia

16/02/2017

Dall’Inchiostro al Sangue

17/02/2017

Giustizia e Riconciliazione

20/02/2017

Il Memorioso

07/03/2017

Maledetti e Assoluti

09/03/2017

Il Memorioso

10/03/2017

Quale Bene dalla Tecnologia?

Dal
13/03/2017
al
14/12/2016
H. 9:00 - H. 11:00

Maledetti e Assoluti

16/03/2017

Perché se tutti aspirano alla Felicità pare così difficile conseguirla?

17/03/2017

Quale Bene dalla Tecnologia?

20/03/2017
H. 9:00 - H. 11:00

Big Bang l’inizio e la fine nelle stelle

Dal
22/03/2017
al
23/03/2017

Armenia Ferita Aperta

24/01/2017

Fedro

Dal
27/03/2017
al
29/03/2017
27/3 solo pomeriggio

Maledetti e Assoluti (Copy)

27/03/2017

I Confini di Babele: la Relazione tra Linguaggio e Cervello

04/04/2017
H. 11:00

Ecce Homo – L’evoluzione umana nel bene e nel male tra Pinocchio e Darwin

Dal
05/04/2017
Al
06/04/2017

Combattere alle radici la criminalità organizzata

10/04/2017

Perché se tutti aspirano alla Felicità pare così difficile conseguirla?

11/04/2017

Olivetti Camillo – Alle Radici di un Sogno

26/04/2017

Il Simposio di Platone

Dal
27/04/2017
al
29/04/2017

Il Simposio di Platone

03/05/2017
05/05/2017

Il Simposio di Platone

Dal
08/05/2017
Al
10/05/2017

Olivetti Camillo – Alle Radici di un Sogno

12/05/2017