BERTINORO

EMILIA-ROMAGNA

BERTINORO

EMILIA-ROMAGNA

UN'ESTATE ALL'INSEGNA
DELLA CULTURA
E NUOVE CONOSCENZE

PRONTO A PARTIRE?

Scopri gli altri atelier

ATELIER
DELLE ARTI

POESIA
E LE SUE TRADUZIONI

direzione Davide Rondoni
con Gianfranco Lauretano

Scrivere e tradurre sono arti gemelle. Creare e tradurre, da una lingua all’altra, da un linguaggio a un altro, da una generazione all’altra, sono un’unica avventura umana e artistica.

A Bertinoro nella magnifica sede della Rocca, davanti al suo splendido panorama, con clanDestino e Passaggi poetici (traduzioni linguaggi generazioni) insieme a Davide Rondoni, Gianfranco Lauretano e a scrittori e traduttori come Alessandro Fo, Franco Nasi e Stefano Arduini ci interrogheremo e confronteremo su questa avventura.

Un appuntamento per appassionati, principianti o esperti, per giovani e insegnanti per la 12 ^ edizione dell’atelier di poesia e arte più bello e pazzo d’Italia (tanto pazzo che una sera scenderemo a Rimini e…)

A cura di clanDestino, Accademia dei Silenti, Fusp – Passaggi poetici (traduzioni, linguaggi, generazioni), Associazione Pandemia e Centro Asteria

Brochure presto disponibile

BERTINORO

EMILIA-ROMAGNA (FC)

dal 22 al 24 luglio 2022

L'atelier è aperto a docenti, studenti, scrittori e appassionati di arti e poesia

QUOTA

Residenziale

Rocca | Singola € 220

Seminario | Singola € 210
Seminario | Doppia € 190

Non residenziale

€ da definire

---

SISTEMAZIONE

Pensione Completa

---

ISCRIZIONE

PROGRAMMA

potrà subire cambiamenti

22 luglio

h 11.30
arrivo e conversazione tra i partecipanti presentazione lavori con Davide Rondoni

h 13
pranzo

h 16
seminario con Gianfranco Lauretano

h 18
conversazione con Stefano Arduini e Franco Nasi

h 21
laboratorio poetico con Davide Rondoni

23 luglio

h 10.30
Franco Nasi: reading di poesie e commenti sulla traduzione opere di Roger McGough

h 12
incontro con Alessandro Fo “Poetare e tradurre”

passaggi poetici – Il Festival

h 17
il portico dei traduttori – conversazione tra traduttori – Conversazione tra traduttori

h.18 
trasferimento a Rimini

h 21.30
serata del festival Passaggi poetici a Rimini (a cura di Pandemia e clanDestino) “Tutto segue la via del grano” Spettacolo serale con musica elettronica dal vivo, performance artistiche di pittura e momenti di recitazione.
Luogo: Beky Bay Bellaria Igea marina – spazio on the beach.

h 19.45-20.30
Trincea musica

h 20.30-21.15
letture poetiche Rondoni

h 21.30 -21.40
Corto Copreni

h 21.50 – 22.30
Spettacolo

rientro a Bertinoro

24 luglio

h 10.30
laboratorio di poesia
con Gianfranco Lauretano e Alessandro Fo

h 12
conclusione Atelier con Davide Rondoni

SARANNO PRESENTI

Stefano Arduini, cercare il senso delle / nelle/ con le parole
Franco Nasi, uno strano viaggio tra oceani e parole
Alessandro Fo, poetare e tradurre

Davide Rondoni

Poeta e scrittore, ha pubblicato diversi volumi di poesia, di cui l’ultimo La natura del bastardo (Mondadori 2016, Premio Frascati e Premio Napoli 2018); ha vinto alcuni tra i maggiori premi di poesia.  È tradotto in vari paesi del mondo in volume e rivista. Collabora a programmi di poesia in radio e tv (Rai, Sky, tv2000, San Marino RTV) alla scrittura di film (sceneggiatura del film Il vegetale del regista Gennaro Nunziante).

Mostre high-tech experience e ad alcuni quotidiani come editorialista. Ha fondato il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e la rivista «clanDestino». Suoi recenti volumi di saggi sono: L’infinito. Lo strano bacio del poeta al mondo, sulla poesia l’Infinito di Giacomo Leopardi (2019), Noi, il ritmo. Taccuino di un poeta per la danza (e per una danzatrice) (2019), L’allodola e il fuoco (2017). È autore di teatro e di traduzioni (Baudelaire, Rimbaud, Péguy, Jimenez e altri). Ha pubblicato anche per la narrativa: I bambini nascono come le poesie (2006), Hermann (2010), Gesù (2013), Se tu fossi qui (2015, Premio Andersen ragazzi over 15), E se brucia anche il cielo (2015), Il bacio di Siviglia (2016) e Best della grande palude (2018).

Franco Nasi

Traduttore e saggista, insegna “Teorie della traduzione” e “Letteratura italiana contemporanea” all’Università di Modena e Reggio Emilia. Fra le sue pubblicazioni sulla traduzione “Poetiche in transito” (2004), “La malinconia del traduttore” (2008), “Specchi comunicanti” (2010), “Traduzioni estreme” (2015), e, con Angela Albanese, la cura dei volumi “I paradossi del traduttore di nonsense” (2012) e “L’artefice aggiunto: Riflessioni sulla traduzione in Italia 1900-1975” (2015). Ha tradotto diversi poeti inglesi e americani fra cui Billy Collins e Roger McGough.

Stefano Arduini

Stefano Arduini è professore ordinario di Linguistica e presidente del Corso di Laurea in DAMS all’Università di Roma Link Campus. Ha insegnato Linguistica generale all’Università di Urbino, all’Università degli Studi Internazionali di Roma, all’Università di Modena e, in Spagna, Letterature comparate alla Università di Alicante e alla Universidad Autónoma di Madrid. È membro del Board del Nida Institute for Biblical Scholarship di Philadelphia e condirettore della Nida School of Translation Studies. Νel 2010 ha fondato la rivista Translation. A Transdisciplnary Journal. Dal 2005 è professore onorario della Universidad Nacional San Marcos di Lima (Perù) È presidente della Fondazione Unicampus San Pellegrino. Fra le sue pubblicazioni: Con gli occhi dell’altro. Tradurre, (2020). In corso di stampa: Traduzioni in cerca di un originale. La Bibbia e le sue traduzioni, per Jaca Book. Traduttore di Giovanni della Croce, ha iniziato con Qohelet, la traduzione dei Cinque Megillot (Qohelet, Rut, Cantico dei Cantici, Lamentazioni, Ester).

Alessandro Fo

“La vita è piena di poesia però bisogna saperla guardare, vedere e fermare” Alessandro Fo

“ La poesia è la possibilità, capacità a volte anche la vocazione di vedere aspetti nascosti della realtà, nonché il desiderio di mettere in luce queste pieghe nascoste attraverso una espressività di natura speciale……una maggiore sensibilità, una maggiore capacità espressiva è sempre un vantaggio in qualsiasi difficoltà ci si trovi”.                                         Alessandro Fo

Alessandro Fo classe 1955 professore ordinario dell’Università di Siena, figlio dell’organizzatore teatrale e scrittore Fulvio Fo – fratello di Dario Fo – e di Clara Nobile. Intensa la sua attività letteraria come saggista, tante le sue curatele, plaquettes e libri d’arte, teatro, traduzioni e poesia. Oltre a essersi occupato di alcune opere di poeti latini, ha condotto studi di letteratura italiana contemporanea, dedicandosi a Vittorio Sereni, Dino Campana, Antonio Pizzuto, e curando in particolare la riproposizione di varie opere poetiche e saggistiche di Angelo Maria Ripellino.

Nel 1995 ha vinto il Premio Dessì e il  Premio Nazionale Letterario Pisa, nel 2004 il Premio Achille Marazza. Nel maggio 2013 vincitore del Premio Gregor von Rezzori per la miglior traduzione in italiano di un’opera di narrativa straniera. Nel 2014 Fo ha vinto il Premio Viareggio per la Poesia. Ha inoltre conseguito per l’anno 2021 il Praemium Classicum Clavarense.

A chi lo richiede, verrà rilasciato un attestato per attività formativa.
Ai docenti l’attestato di partecipazione con il riconoscimento delle ore di frequenza, valide come aggiornamento docenti e riconosciute dal MIUR
Le quote comprendono l’iscrizione al corso, pensione completa dal pranzo del 1° giorno al pranzo dell’ultimo giorno, stanza singola  (per alcune strutture è possibile la doppia)
Per le attività e la struttura di ospitalità e residenza sarà assicurata l’osservanza alle norme previste per l’emergenza sanitaria.

È possibile iscriversi utilizzando la Carta del Docente e APP18 con l’aggiunta del 22% (IVA) alla quota di partecipazione

VIVI UN'ESTATE CON NOI

Chiamaci o scrivici per info

a cura di

in collaborazione con