fbpx

Agenda 2030: il freno della guerra e della pandemia

mar21mar10:00mar12:30Agenda 2030: il freno della guerra e della pandemia10:00 - 12:30

Biglietti

Aggiungi

- 0 +

- 0 +

Prezzo € 7,00

Biglietti Studenti -1 +

TOTALE € 7,00

Dettagli evento

Per richiedere “attestazione di presenza” devi eseguire il login o registrarti. Login | Registrati

Incontro con Laura Cavalli, senior researcher e project manager presso la Fondazione Eni Enrico Mattei, docente presso Università Cattolica

Un incontro per approfondire e fare il punto sui temi chiave dell’Agenda 2030 a otto anni dalla sua naturale scadenza

Quale significato ha parlare di sviluppo sostenibile, quando siamo circondati da conflitti, da problematiche legate all’inflazione, da ghiacciai che si sciolgono e da una pandemia che dopo due anni sembra non volersi arrestare?  Dato questo contesto ed il momento storico che stiamo vivendo, dobbiamo, quindi, abbandonare la speranza di poter raggiungere questo obiettivo epocale? A poco più di 8 anni dalla scadenza naturale dell’Agenda 2030 è importante riflettere sull’opportunità creata dall’agenda Onu, sulla sua attualità e validità. Quali goal hanno accelerato il passo e quali, invece, sono ancora più lontani dall’essere raggiunti? Mai come ora parlare di sostenibilità in tutte le sue sfaccettature sembra essere non soltanto una chiave di lettura, ma anche la possibile ed unica soluzione ad un mondo che sembra andare controcorrente.

in collaborazione con

Orari

(Martedi) 10:00 - 12:30

Luogo

Centro Culturale Asteria

Piazzale Francesco Carrara, 17, 20141 Milano

Evento organizzato da