fbpx

gennaio, 2022

lun31gen10:0013:00Gli Armeni ieri e oggi: l’incubo e la speranza10:00 - 13:00

Biglietti

Aggiungi

- 0 +

- 0 +

Prezzo € 7,00

Biglietti Studenti -1 +

TOTALE € 7,00

Dettagli evento

Per richiedere “attestazione di presenza” devi eseguire il login o registrarti. Login | Registrati

Incontro con
Antonia Arslan, saggista e scrittrice
Vittorio Robiati Bendaud, rabbino, impegnato nel dialogo
ebraico-cristiano, filosofo e saggista

“Per quanto orribile sia l’ampiezza del male, c’è sempre qualcuno che si schiera dalla parte
del bene” (Antonia Arslan)

Il 24 aprile 1915 inizia il genocidio del popolo armeno, il Metz Yeghern (grande male), ancora ufficialmente negato dal governo turco. A partire da quella data i Giovani Turchi, con il tacito consenso di quella parte della società che scelse di appoggiarli o di coprirli, posero in atto, attraverso l’arresto e la conseguente eliminazione dell’élite armena di Costantinopoli, la prima fase di uno sterminio pianificato e successivamente realizzato, in modo sistematico, con un ricorso alla violenza che raggiunse punte di crudeltà e di efferatezza inaudite.

Antonia Arslan ha dedicato gran parte della sua opera proprio alla cura della memoria del popolo armeno e delle barbarie del genocidio, il primo del XX secolo.  Per il suo libro La masseria delle allodole, dal quale i fratelli Taviani hanno tratto un film, si è ispirata alle vicissitudini della sua famiglia e ai racconti di nonno Yerwant. Scrittrice coraggiosa, contro ogni negazionismo, con le sue opere racconta di come il buio si possa trasformare in luce, la morte in vita, il dolore in speranza.

Orari

(Lunedi) 10:00 - 13:00

Luogo

Centro Culturale Asteria

Piazzale Francesco Carrara, 17, 20141 Milano

Evento organizzato da

Centro AsteriaTel 02 8460919

X
X
X