Carissimi Docenti

Sabato 25 all’interno della manifestazione cittadina Bookcity,  ho partecipato su invito della signora Agnese Moro, alla presentazione del LIBRO DELL’INCONTRO. Vittime e responsabili della lotta armata a confronto. 

Al tavolo c’erano Agnese Moro figlia di Aldo Moro, Adriana Faranda che ebbe un ruolo importante nel rapimento del padre, Manlio Milani presidente dell’Associazione dei Caduti di piazza della Loggia e il moderatore Gad Lerner.

E’ stata l’immersione in un percorso che non  potevo immaginare: il confronto durato sette anni e non ancora ultimato, inziato da vittime ed ex brigatisti, persone come Agnese Moro e Franco Bonisoli, “consapevoli di far parte di una storia di fiducia nella possibilità che gli uomini hanno di cambiare e di incontrarsi anche dopo tragiche divisioni e ferite. E’ un percorso emozionante, immane, che ancora oggi coinvolge tantissime persone nei luoghi più infelici del mondo” (Libro dell’incontro pag 351).

Ha toccato momenti durissimi e profondità inaspettate, nel desiderio di verità, di conoscere cioè il movente di crimini tanto efferati, l’origine vera degli anni di piombo e come uscire, se è possibile, dalla stretta dell’odio, dal desiderio di vendetta, dall’oppressione per qualcosa di irreparabile.

La metodologia è stata quella dell’ascolto, un ascolto vero, che ha strappato di dosso la veste di condanna che pareva incancrenita sulla pelle, e ha orientato, verso l’accoglienza, anche i sentimenti più vendicativi.

Gli esiti sono quelli di una relazione  pienamente umana, radicata nel rispetto e nella speranza, orientata alla vita nella vera libertà.

Le prospettive del gruppo si aprono attualmente verso le istituzioni, nel desiderio di un vero dialogo che evidenzi pienamente la profodità della giustizia riparativa o giustizia orizzontale, che svela e ricupera quanto non è stato finora possibile alla giustizia istituzionale.

Altro grande desiderio del gruppo è quello di far conoscere ai giovani questi percorsi perché sappiano comprendere le grandi lezioni che vengono dalla storia, anche dai suoi  periodi più neri e dall’impegno di recuperare la speranza. 

Penso che nel nostro incontro del 22 febbraio 2016, dal tema Giustizia a Riconciliazione, Agnese Moro e Franco Bonisoli ci racconteranno di questa sorprendente e toccante esperienza che hanno promosso e vissuto a grandi profondità. Ho salutato e ringraziato anche per voi la signora Agnese e il signor Franco che verranno per i nostri studenti.

Il LIBRO DELL’INCONTRO a cura di GUIDO BERTAGNA, ADOLFO CERETTI e CLAUDIA MAZZUCCATO,  Mediatori del Gruppo, edito da il SAGGIATORE, verrà ripresentato in altra occasione, creata per assecondare le centinaia di persone che non hanno potuto entrare nell’auditorio del Museo della scienza e della tecnica la sera del 25, a motivo del tutto esaurito.

Intanto però chi volesse prenderlo in considerazione è un documento di grandissimo interesse anche storico oltre che umano, e può preparare  noi e gli studenti all’incontro con i Relatori del nostro evento.

Con l’ammirazione sento anche una grande riconoscenza per quanti hanno osato questo cammino e per quanti l’ hanno aiutato.

Suor Giulia

X
X