fbpx

“MIGRANTE ECONOMICO”

UNA FUORVIANTE CATEGORIA

Guerre economiche, clima, sfruttamento ambientale

10 febbraio 2020

Tavola rotonda con
Mario Agostinelli: Le conseguenze del cambiamento climatico
Emilio Molinari: Rubare l’acqua
Guido Viale: Chi sono i rifugiati ambientali?

Da sempre impegnati in prima linea e nello studio dei fenomeni migratori, i tre relatori approfondiranno le condizioni e le cause geo-politiche che costringono i migranti alla fuga dalla propria terra.

Migrante Economico. Una fuorviante categoria

La politica europea di contenimento della migrazione ha istituito una nuova figura da contrapporre a quella del richiedente asilo: il migrante economico. In questa categoria rientrano uomini, donne e bambini che fuggono dai propri Paesi nel tentativo di ricostruirsi una vita: non importa che siano vittime di tratta, scacciati da desertificazioni, carestie, inondazioni, o semplicemente dalla miseria.

Per i profughi riconosciuti, vittime di guerre o persecuzioni politiche, è possibile l’accesso alla domanda d’asilo, seppure in condizioni sempre più difficili; per gli altri è previsto il rimpatrio, attuato in presenza di accordi tra Stati, o quello che è ormai diventato un sistema: il respingimento differito, che significa che la persona migrante, invitata a tornare autonomamente nel proprio Paese, viene abbandonata a se stessa, senza più alcun diritto né possibilità di sostentarsi, condannata a ricadere nella figura dell’“irregolare”, impropriamente detta “clandestino”.

Materiale didattico

Il materiale didattico del corrente evento è in via di ultimazione. Per informazioni o richieste, contattateci al 02.8460919

Prenotazione

Ufficio Scuole
tel. 028460919
lun – ven 9.30/12.30 – 13.30/16.30

X