Codice Identificativo
Piattaforma SOFIA

Ai sensi dell’art. 1 comma 5 e 6 della Direttiva n. 170/2016 il Centro Culturale Asteria – Istituto Cocchetti è stato riconosciuto dal MIUR come soggetto accreditato per la Formazione del personale della scuola. Pertanto la partecipazione agli eventi o ai Corsi di aggiornamento gode di riconoscimento ministeriale ai fini della formazione in servizio ed i docenti che intendono parteciparvi possono usufruire dell’esonero dal servizio alle consuete condizioni.

A tal fine il  Centro Culturale Asteria rilascia su richiesta apposita attestazione di presenza.

Diplomata alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi e laureata in filosofia presso l’Università di Genova. Ha lavorato con i principali registi per i più prestigiosi enti teatrali italiani, debuttando con Giancarlo Cobelli. È attrice in una lunga serie di spettacoli diretti da Luca Ronconi, tra cui Gli ultimi giorni dell’umanità di K.Kraus; Il sogno di A.Strindberg, Quel che sapeva Maisie di H James. Ha recitato con il Teatro delle Albe di Ravenna in Sterminio di W.Schwab. È allieva e collaboratrice della drammaturga Renata Molinari, con la quale ha realizzato Passi (CRT-ETI e Teatro di Roma), un percorso a piedi da Piacenza a Roma lungo la via Francigena. Nel 2003 debutta in La banalità del male da Hannah Arendt, monologo ancora oggi in scena. Insegna dizione poetica e recitazione presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, presso L’Accademia teatrale Nico Pepe di Udine e la Scuola del Piccolo Teatro di Milano.

ATTRAVERSARE I CLASSICI

Principi drammaturgici a servizio della lettura dei testi

POESIA – NARRAZIONE – TEATRO

Il passaggio dal testo alla scena richiede un lavoro drammaturgico, che consiste principalmente nell’individuare un filo, nella trama dei testi, da seguire fedelmente per dare una coerenza alla proposta teatrale. Questo comporta due attività importanti: la scelta e la rinuncia: scelta, appunto, del filo da tirare e da seguire (un tema, una locuzione verbale, un personaggio, una situazione…), la rinuncia di tutto ciò che, tirato questo filo, decade. 

Nasce così la possibilità di attraversare i testi in maniera anti-antologica (spesso in questo modo alcuni brani belli e famosi possono non essere presenti), ma ricca di spunti, principi, informazioni, capace di far emergere luoghi particolari, oltre che di consegnare ai giovani un metodo per guardare i testi. Si proverà, in questo modo a percorrere I promessi sposi e la Divina Commedia.

OBIETTIVI

• Conoscere i principi chiave della drammaturgia
• Essere in grado di applicarli ai testi e di utilizzarli in ambito formativo
• Riflettere sulla possibilità dei classici di offrire percorsi alternativi alle scelte antologiche convenzionali, e diventare consapevoli della potenzialità esplorativa di questa metodologia

INFO

H. 17 – 19.30

Studenti  € 80
Docenti  € 100

Per richiedere "attestazione di presenza" devi eseguire il login o registrarti. Login | Registrati

SEGRETERIA

Lunedì – Venerdì
9:30 – 13

02 84 60 919

[email protected]

IL CORSO

22 febbraio | 1. PRINCIPI ED ESEMPI I
Da I promessi sposi a Fattore Y: la forma come filo drammaturgico

 

25 febbraio | 2. PRINCIPI ED ESEMPI II
La Divina Commedia attraverso due termini: viltà e follia

 

1 marzo | 3. LABORATORIO PRATICO
A partire da compiti assegnati

PER I DOCENTI

TUTORIAL

CARTA DEL DOCENTE

TUTORIAL

PIATTAFORMA SOFIA

IL CORSO

Ambiti Formativi:
Destinatar : Docenti scuola primaria, Docenti scuola secondaria I grado, Docenti scuola secondaria II grado
Durata Totale: 
Frequenza Necessaria: 

Nessun Evento