Codice Identificativo
Piattaforma SOFIA

Ai sensi dell’art. 1 comma 5 e 6 della Direttiva n. 170/2016 il Centro Culturale Asteria – Istituto Cocchetti è stato riconosciuto dal MIUR come soggetto accreditato per la Formazione del personale della scuola. Pertanto la partecipazione agli eventi o ai Corsi di aggiornamento gode di riconoscimento ministeriale ai fini della formazione in servizio ed i docenti che intendono parteciparvi possono usufruire dell’esonero dal servizio alle consuete condizioni.

A tal fine il  Centro Culturale Asteria rilascia su richiesta apposita attestazione di presenza.

Ricercatore all’ENEA, sindacalista della CGIL e consigliere regionale eletto in Lombardia. Portavoce del “Contratto mondiale per l’energia e il clima” e membro della presidenza del comitato nazionale “No al nucleare, sì alle rinnovabili”. Opera nel Forum Mondiale delle Alternative e nel Forum Sociale Mondiale. È vicepresidente dell’associazione Laudato si’ e presidente dell’Associazione Energia Felice.

Giornalista per Radio Popolare, Radio Svizzera e Panorama, si occupa di Africa, migrazione, web e fake news

Sacerdote della diocesi di Milano, dal 2002 è presidente della Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, ente voluto dall’allora Arcivescovo di Milano, il cardinale Carlo Maria Martini, come luogo di accoglienza e ospitalità per persone in difficoltà, che fosse anche centro di elaborazione culturale, di formazione e di studio. Dopo aver ricoperto negli anni Settanta il ruolo di parroco in quartieri difficili della periferia milanese (Bovisa), negli anni Ottanta assume incarichi in Azione Cattolica di Milano, alla Pastorale diocesana del Lavoro e, a livello nazionale, nel Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza (Cnca). Dal 1993 al 2003 è stato direttore della Caritas Ambrosiana dando notevole impulso alla sua azione di testimonianza della carità. Nel 2011 l’Università degli Studi Milano Bicocca gli ha conferito la Laurea magistrale honoris causa in scienze pedagogiche, mentre nel 2014 ha ricevuto una seconda Laurea honoris causa in Comunicazione pubblica e di impresa, insieme a don Luigi Ciotti e don Gino Rigoldi, conferita dall’Università degli Studi di Milano. Nel 2017 ha ricevuto dal Comune di Milano l’onorificenza “Ambrogino d’oro” e nel 2018 è stato insignito dal Parlamento Europeo del premio “Cittadino Europeo dell’anno”. È autore di diversi articoli, editoriali, testi e saggi sui temi del disagio sociale e della spiritualità. Gli ultimi libri pubblicati sono Una vocazione controcorrente. Dialogo sulla spiritualità e sulla dignità degli ultimi (Il Saggiatore, 2019) e Oltre cinquanta gradini. Diario di un tempo sospeso: lo sguardo dei più deboli, le angosce di tutti, la speranza per un cambiamento d’epoca (Il Saggiatore, 2020).

Figura storica dell’ambientalismo italiano, animatore del gruppo lombardo che portò alla chiusura della centrale elettronucleare di Caorso e già parlamentare europeo. Esponente della Federazione dei Verdi e senatore della Repubblica italiana, ha contribuito a fondare il Comitato italiano per un Contratto Mondiale sull’Acqua, di cui è stato presidente. È autore del libro Acqua: argomenti per una battaglia, Puntorosso Edizioni 2009, premio Elsa Morante.

Scrittrice e saggista, presidente dell’associazione Laudato si’. Nei suoi libri ha indagato il razzismo e i totalitarismi del Novecento. Fra i suoi volumi: Come una rana d’inverno. Conversazioni con tre donne sopravvissute ad Auschwitz, Bompiani 2004 (Premio Martoglio); Le pazze. Un incontro con le Madri di Plaza de Mayo, Bompiani 2005 (Premio Nonino); Razzismo e noismo. Le declinazioni del noi e l’esclusione dell’altro, con Luigi Luca Cavalli-Sforza, Einaudi 2013; Tra scrittura e libertà. I discorsi politici dei premi Nobel per la letteratura, Bompiani 2018.

Riconosciuto pioniere in Italia dell’obiezione di coscienza in una azienda produttrice di aerei da guerra, attivista di Pax Christi.

Ha lavorato presso il Laboratorio di politiche sociali della Facoltà di Architettura e Società del Politecnico di Milano, svolgendo attività di ricerca e didattica in sociologia urbana, etnografia urbana e politiche di welfare. Dal 2016 lavora in Casa della carità, dove ha coordinato campagne di sensibilizzazione a livello nazionale ed europeo sul tema immigrazione. Attualmente è responsabile dell’area cultura della Fondazione, e coordina il Centro Studi SOUQ per la sofferenza urbana. Ha curato con B. Saraceno il volume Istituzioni e conflitti, Il Saggiatore 2019; con don V. Colmegna il volume Ero straniero. Seminare accoglienza, raccogliere futuro, Derive Approdi, 2020.

Sociologo, ha fatto parte del comitato tecnico scientifico dell’ANPA (oggi ISPRA). Si occupa di ricerche economiche, sociali e di politiche attive del lavoro in campo ambientale. Tra le sue pubblicazioni, Un mondo usa e getta; Tutti in taxi.Demonologia dell’automobile, Feltrinelli 1996; Governare i rifiuti. Difesa dell’ambiente, creazione d’impresa, qualificazione del lavoro, sviluppo sostenibile, cultura materiale e identità sociale dal mondo dei rifiuti, Bollati Boringhieri 1999; Azzerare i rifiuti. Vecchie e nuove soluzioni per una produzione e un consumo sostenibili, Bollati Boringhieri 2008; La conversione ecologica. There is no alternative, NdA Press 2011; Virtù che cambiano il mondo. Partecipazione e conflitto per i beni comuni, Feltrinelli 2013; Rifondare l’europa. Insieme a profughi e migranti, NdA Press 2016; La parola ai rifiuti. Scrittori e letture sull’aldilà delle merci, Interno4 Edizioni 2019

Il percorso dell’associazione Laudato si’ – Un’alleanza per il clima, la terra e la giustizia sociale è iniziato nel novembre 2015, a sei mesi dalla pubblicazione della lettera enciclica Laudato si’ sulla cura della casa comune di papa Francesco e alla vigilia del vertice di Parigi sul clima (Cop 21).

Nel 2018, l’associazione ha pubblicato una Lettera-appello sottoscritta da più di duecento intellettuali e attivisti che si impegnavano a promuovere sui luoghi di lavoro, nelle istituzioni e nella società il discorso di giustizia sociale e ambientale, di mitezza e solidarietà tracciato dalla Laudato si’. Nel 2019 l’associazione ha convocato un Forum nazionalesull’enciclica dal quale è nato un redigere un Documento programmatico scritto a molte mani da cui, nel 2020, ha  preso forma il libro Niente di questo mondo ci risulta indifferente, Interno4 Edizioni.

Nel dicembre 2019, il Comune di Milano ha assegnato all’associazione la benemerenza civica nota come Ambroginod’oro.

CURI-AMO IL PIANETA

L’enciclica Laudato si’ come risposta alla crisi pandemica, ecologica e sociale

EDUCAZIONE CIVICA – ECOLOGIA INTEGRALE

L’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco sulla cura della “casa comune” chiede agli abitanti della Terra, credenti e non credenti, di fermarsi a riflettere sull’evidenza che l’umanità sta creando le condizioni per la propria estinzione.  Siamo ospiti e non padroni del mondo che abitiamo e non è più possibile separare la salute degli uomini da quella degli animali e dell’ambiente, così come non è più possibile assentire alle enormi ingiustizie che vedono 27 uomini possedere la stessa ricchezza della metà più povera degli abitanti della Terra. L’enciclica, non diversamente dai movimenti dei giovani che chiedono il diritto a un futuro, indica la necessità di una presa di coscienza e l’assunzione di comportamenti individuali e collettivi che riportino indietro il momento di non ritorno, quando il riscaldamento climatico produrrà conseguenze irreversibili, di cui i più fragili saranno le prime vittime. 

 

OBIETTIVI

L’associazione Laudato si’ ha tratto dall’enciclica indicazioni che investono i comportamenti individuali e collettivi di ciascuno, ponendo l’educazione e la formazione al centro di un processo di resistenza culturale che deve iniziare dalla scuola, mettendo in uno stesso orizzonte – quello dell’ecologia integrale:

• la conoscenza scientifica dei fenomeni del riscaldamento climatico e della depredazione ambientale

• la consapevolezza di un sistema economico che
produce “scarti” umani e materiali

• la riflessione su una cultura antropocentrica che vede l’uomo come destinatario delle risorse del pianeta

• a competenza per produrre cambiamenti che
riguardano tanto gli stili di vita individuali e collettivi quanto l’orizzonte globale indicato dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile 2030

• la volontà di recuperare un rapporto con la natura, la bellezza e l’armonia del creato, senza il quale gli esseri umani sprofondano nell’alienazione.

IL PROGRAMMA

Sei incontri da tenersi in presenza e in diretta streaming della durata complessiva di 2h30’, di cui 1h45’ di lezione tenuta da due relatori e 45’ dallo scambio tra relatori e insegnanti.

MATERIALI

Verranno indicati ai partecipanti al corso materiali multimediali, per approfondire i temi toccati anche successivamente con gli studenti in classe e nella didattica a distanza.

INFO

H. 17 – 19:30

STUDENTI   € 100 

DOCENTI    € 125 

Per richiedere "attestazione di presenza" devi eseguire il login. Clicca qui

SEGRETERIA

Lunedì – Venerdì
9:30 – 13

02 84 60 919

prenotazioni@centroasteria.it

IL CORSO

1. CLIMA
Mario Agostinelli, Guido Viale
I sintomi del riscaldamento globale. Il negazionismo climatico. Frenare la domanda di energia e decarbonizzare l’economia. Fonti rinnovabili e transizione energetica. 

 

2. MIGRAZIONI AMBIENTALI
Emilio Molinari, Guido Viale
Depredazione ambientale. Il land grabbing e il water grabbing. I minerali dei conflitti. Da cosa fuggono i migranti? Chi è un profugo? Relazione tra crisi climatica, guerre e migrazioni di massa. 

 

3. SCARSITA’ e POVERTA’
Don Virginio Colmegna, Daniela Padoan
Giustizia sociale e giustizia ambientale sono due facce della stessa medaglia.
Lo scarto come paradigma delle diseguaglianze. Destinazione universale dei beni della Terra.
La criminalizzazione dei poveri. Il lavoro schiavo. Le categorie dello scarto durante la pandemia.

4. VIRTUALE E ARTIFICIALE
Daniela Padoan, Lorella Beretta
L’era digitale. La disinformazione cibernetica. La guerra per il controllo dei dati.
Il riconoscimento facciale e il Grande Fratello. Amazon e il mondo a domicilio. Fake news e realtà aumentata. In positivo: sovranità digitale, democrazia partecipativa e Smart city.

 

5. GUERRA E NUCLEARE
Mario Agostinelli, Elio Pagani
Il rischio di una corsa al riarmo nucleare. Gli ordigni atomici sul suolo europeo. Ghedi, Aviano e Sigonella: depositi nucleari Nato. Contiguità tra nucleare militare e nucleare civile. Il movimento pacifista contro il nucleare. Disobbedienza civile. 

 

6. SALUTE E CURA
Don Virginio Colmegna, Simona Sambati
Il riIl diritto alla salute. La medicina di comunità. Dalla terapia alla prevenzione. Sofferenza urbana. La cura come valore

COME PARTECIPARE

ISCRIVITI CON UN CLICK

CARTA DEL DOCENTE | APP 18 | BONIFICO | CONTANTI | PAYLPAL

PER I DOCENTI

TUTORIAL

CARTA DEL DOCENTE

TUTORIAL

PIATTAFORMA SOFIA

IL CORSO

Ambiti Formativi:
Destinatar : Docenti scuola primaria, Docenti scuola secondaria I grado, Docenti scuola secondaria II grado
Durata Totale: 
Frequenza Necessaria: 

novembre 2020

dom01nov17:0019:00Curi-Amo il pianeta17:00 - 19:00 Tipo di evento:Aggiornamento Docenti,Ecologia