STAGIONE CULTURALE

PER LE SCUOLE

Copertina Vita che racconta la vita 2020/2021

C’è ancora oggi, nelle persone, nelle famiglie, nella società, vita che racconta la Vita. C’è vita che racconta di valori, di impegno, di aspirazioni, di determinazione, di donazione e di amore.

Ma forse l’ascolto attento e profondo è più difficile che in altri tempi, perché nella società attuale ci sono voci molto diffuse e assordanti che parlano quasi esclusivamente di economia, di utilità, di convenienza, competitività e di ciò che è alleato dell’ostentazione e dell’autoreferenzialità. Sono voci e racconti che frastornano.

 

Nonostante ciò, c’è anche oggi chi ascolta, volendo capire le profondità del reale e alimentando in sé il desiderio del confronto, superando il protagonismo e la simulazione. L’ascolto autentico può partire dal vuoto che è dentro di noi, con le paure, le debolezze e le fragilità, per dare seria attenzione ai sentimenti, all’esperienza e all’interiorità, senza tuttavia ignorarne i limiti e le connotazioni rischiose.  Ovviamente, come non si possono fare scelte o prendere decisioni importanti senza averne valutato le conseguenze, così, in ordine alle nostre emozioni, tensioni, propensioni, è importante valutare le conseguenze a cui possono condurci.

L’ascolto degli altri ha pure le sue difficoltà, ma è irrinunciabile se vogliamo vivere nell’ampiezza degli orizzonti e dell’oggi che ci interpella.

Infine, anche l’ascolto del Mistero e della trascendenza divina è un dono di grandissimo valore e una responsabilità irrinunciabile.

C’è ancora oggi, nelle persone, nelle famiglie, nella società, vita che racconta la Vita. C’è vita che racconta di valori, di impegno, di aspirazioni, di determinazione, di donazione e di amore.

Ma forse l’ascolto attento e profondo è più difficile che in altri tempi, perché nella società attuale ci sono voci molto diffuse e assordanti che parlano quasi esclusivamente di economia, di utilità, di convenienza, competitività e di ciò che è alleato dell’ostentazione e dell’autoreferenzialità. Sono voci e racconti che frastornano.

 

Nonostante ciò, c’è anche oggi chi ascolta, volendo capire le profondità del reale e alimentando in sé il desiderio del confronto, superando il protagonismo e la simulazione. L’ascolto autentico può partire dal vuoto che è dentro di noi, con le paure, le debolezze e le fragilità, per dare seria attenzione ai sentimenti, all’esperienza e all’interiorità, senza tuttavia ignorarne i limiti e le connotazioni rischiose.  Ovviamente, come non si possono fare scelte o prendere decisioni importanti senza averne valutato le conseguenze, così, in ordine alle nostre emozioni, tensioni, propensioni, è importante valutare le conseguenze a cui possono condurci.

L’ascolto degli altri ha pure le sue difficoltà, ma è irrinunciabile se vogliamo vivere nell’ampiezza degli orizzonti e dell’oggi che ci interpella.

Infine, anche l’ascolto del Mistero e della trascendenza divina è un dono di grandissimo valore e una responsabilità irrinunciabile.

Ci aiuta ad ascoltare e a comprendere l’altro che porta sempre dentro di sé una dimensione di mistero e profondità.

“La sfida”, come affermava il Cardinal Martini, è quella di ascoltare, credenti e non credenti, le domande vere del pensiero davanti al Mistero dell’esistenza, così da capire ciascuno le ragioni dell’altro.

Ascoltare in silenzio! Il cambiamento del nostro modo di vivere dipende dalla capacità di ascoltare, di volgere “l’orecchio del cuore” verso l’altro.

La direzione del Centro Asteria

PAGA CON APP18

Gli studenti maggiorenni possono avvalersi del bonus cultura App 18 per gli eventi del Centro Asteria.
Come per le altre modalità di pagamento, la consegna del voucher (in formato pdf) è richiesta 30 giorni prima dell’evento.
In concreto, è responsabilità della scuola/docente raccogliere tutti i voucher insieme per tempo e inviarli via mail contestualmente all’ordine di fatturazione elettronica o alla copia del pagamento per essere validati.

PAGA CON CARTA DEL DOCENTE

Gli studenti maggiorenni possono avvalersi del bonus cultura App 18 per gli eventi del Centro Asteria.
Come per le altre modalità di pagamento, la consegna del voucher (in formato pdf) è richiesta 30 giorni prima dell’evento.
In concreto, è responsabilità della scuola/docente raccogliere tutti i voucher insieme per tempo e inviarli via mail contestualmente all’ordine di fatturazione elettronica o alla copia del pagamento per essere validati.

Nuovo Genere Teatrale

Creato proprio per le Scuole

Una stretta alleanza tra l’istruzione e il teatro

Valorizzando la propria offerta culturale in ambito teatrale, e tenendo presente le numerose esperienze sopra descritte, il Centro Asteria ritiene di poter sviluppare ulteriormente il suo impegno in questo campo, articolandone e sistematizzandone l’attività.

Gli spettacoli teatrali, proposti nell’ambito del Progetto Educativo Formativo Annuale, dedicato alle Scuole Superiori, si sono sempre più consolidati ed affinati in un loro format originale, dando vita all’ “EDUDRAMA”, un vero e proprio genere teatrale, concepito, nella sua struttura drammaturgica e nella sua realizzazione registica, in modo da costituire uno strumento efficace per l’approfondimento delle materie curricolari. Con EDUDRAMA, la sala teatrale è un ampliamento dello spazio didattico della classe, poiché apre tematiche e problematiche che hanno naturale proseguimento nel dibattito conclusivo (parte integrante e imprescindibile della proposta) e nella ripresa del lavoro in classe da parte dei docenti. Comunque, pur corrispondendo con rigore alle esigenze didattiche e curricolari, l’EDUDRAMA vuole essere fruibile anche dal pubblico non scolastico, poiché una delle sue finalità è quella di proporre, tramite il mezzo del teatro, tematiche universali, etiche, filosofiche, legate alla memoria storica.

Si offre quindi una proposta così ripartita:

  • introduzione all’evento attraverso una contestualizzazione storico-sociale-culturale da parte di un docente universitario
  • visione dello spettacolo
  • dibattito e approfondimento a cura del docente universitario, affiancato dal regista, dagli attori e/o drammaturgo dello spettacolo stesso.

Questo valore aggiunto all’opera teatrale è considerato un apporto prezioso dai docenti e dagli studenti, per gli stimoli e gli spunti riflessivi che vengono offerti che costituiscono la base per una lettura in classe più approfondita, e spesso attualizzata, di opere, di autori e di eventi storici, sociali e culturali.

SEZIONE IN ALLESTIMENTO

novembre 2020

dom01nov10:00Una Bambina a Bergen Belsen10:00 Tipo di evento:Conferenze,Scuole,Streaming,Superiori

dom01nov10:00Oltre il muro del silenzio10:00 Tipo di evento:Conferenze,Scuole,Streaming,Superiori

gennaio 2021

ven01gen10:00Camillo Olivetti10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Fattore Y10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00La Banalità del Male10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Reportage Chernobyl10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Big Bang10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Vergine Madre10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Tutto quello che volevo10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Apologia di Socrate10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Critone10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Fedro10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Il Memorioso10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00Ondina Valla10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro

ven01gen10:00A come Srebrenica10:00 Tipo di evento:Scuole,Superiori,Teatro