fbpx

STORIA DI GIULIA E DELLA SUA GOCCIA.
Ognuno ha in mano le sorti del mondo

24 aprile 2020

con Chiara Tessiore
di Alberto Nicolino

Nella periferia di una città che si affaccia sul mare tutto sta morendo: piante, uccelli e ogni forma di vita sono ricoperti da liquami nauseabondi. Creature mostruose stanno precipitando il quartiere in un vortice di spavento, ma gli adulti sono distratti, non si accorgono di nulla.

Ogni cosa sembra essere perduta, quando un gruppo di ragazzini prende in mano la situazione: Giulia e i suoi compagni di classe dovranno superare prove molto difficili. Cosa ha detto il falco dalla voce umana a proposito degli spiriti delle acque? Chi conosce l’origine delle cose? Chi ne custodisce il segreto?

Giulia è una ragazzina come tutte le altre, e come tutte e tutti noi ha paure, fragilità, limiti.
Non è un supereroe.
Eppure proprio lei viene scelta per il compito più delicato che si possa immaginare: proteggere la fonte della vita.

Se fallirà il mondo avrà fine. Giulia è la prescelta perché ciascuno di noi lo è. Dobbiamo solo accettare di esserlo, e di accogliere su di noi la responsabilità di ciò che accade. Da quel momento potremmo sviluppare dei superpoteri: essere gli unici a vedere ciò che altri non vedono, esattamente come accade a Giulia. Di fronte alle enormi sfide ambientali non è facile avere o dare risposte, ciò che è certo è che anche dalle azioni di ciascuno di noi dipende il destino di ogni cosa.

Materiale didattico

Prenotazione

Ufficio Scuole
tel. 028460919
lun – ven 9.30/12.30 – 13.30/16.30

X