Grazie di aver condiviso con noi questi anni!

6 febbraio 2020
Il Centro Asteria festeggia i suoi primi 30 anni di attività, insieme a tutti coloro che hanno fatto parte di questo lungo viaggio.

Ogni progetto nasce sotto una stella e le stelle ne indicano il cammino, accompagnandolo nella crescita. Importanti, per noi, sono i compagni di viaggio, stelle luminose che sostengono ogni passo.

HIGH SCHOOL PROGRAMME XII FESTIVAL CORDE D’AUTUNNO 2021 SCATTO DI FAMIGLIA – LEGGERE PER RILEGGERSI TAVOLA ROTONDA: SCATTI D’ATLETA GIUSTIZIA: INCONTRO CON MARTA CARTABIA Cinema Asteria 2021 Milano Arte 2021 | La Milano dell’800 Stagione Culturale 2021/22 scuole secondarie II grado Stagione Culturale 2021/22 scuole secondarie I grado FESTA DE LA LETTURA INTORNO – BOOKCITY MEMORIE DELLA STORIA 2021 PENSIERO E VITA 2021 SGUARDI SULLA SCIENZA 2021 SOSTENIBILITÀ E PERSONA 2021 LUCE DELLE PAROLE 2021 CITTADINANZA ATTIVA 2021 ARENA CHIESA ROSSA | CINEMA ALL’APERTO 2021 Ateliers delle Arti 2021 ARRIVA IL CAMP ESTIVO ASTERIA DONA IL TUO 5xMILLE

CENTRO ASTERIA

Sin dalla sua formazione nel 1990 a Milano, il Centro Asteria si propone come luogo in cui realizzare percorsi di aggregazione, educazione e formazione per una crescita globale e armonica della persona. Con attenzione al territorio, propone incontri culturali, tavole rotonde e testimonianze aperte al pubblico, rivolgendosi in particolare ai giovani studenti, ai docenti e alle fasce più deboli della nostra società; tra le molte attività, il Centro Asteria propone rassegne cinematografiche, cicli di visite guidate, corsi sportivi e musicali per tutte le età.

Mission del Centro Asteria è l’impegno costante e continuativo nel migliorare l’accessibilità delle diverse proposte alle fasce sociali più deboli, attraverso l’introduzione di sistemi tecnologici dedicati all’abbattimento delle barriere architettoniche e l’organizzazione di eventi dedicati al superamento delle differenze sociali, al fine di favorire l’integrazione culturale.

Il Centro Asteria si fonda sulle seguenti azioni:

  • Porre attenzione sulla crescita umana nella relazione con l’altro
  • Coniugare cultura, arte, solidarietà, inclusione e spiritualità
  • Offrire opportunità di formazione didattica ed educativa a insegnanti, genitori ed educatori
  • Offrire una modalità per esprimersi in modo critico con i vari linguaggi all’interno della cultura contemporanea
  • “Fare rete” con i numerosi enti territoriali, pubblici e privati, a favore dell’utilizzo dell’arte, dello sport e della cultura come mezzi per la crescita dell’individuo.

ACCREDITAMENTO MIUR

Con decreto ex l’art 5 Direttiva 90/2003 RU 7216 del 7 luglio 2011il  Centro Culturale Asteria è stato riconosciuto dal MIUR come soggetto accreditato per la Formazione del personale della scuola. Pertanto la partecipazione agli eventi o ai Corsi di aggiornamento gode di riconoscimento ministeriale ai fini della formazione in servizio ed i docenti che intendono parteciparvi possono usufruire dell’esonero dal servizio alle consuete condizioni. 

RICONOSCIMENTI

AMBROGINO D’ORO

SCUOLE

PRESENZE

MUSICA

CONCERTI

CINEMA

PROIEZIONI

SPORT

ISCRITTI

PRESENZE

ISCRITTI

Carta dei Valori

Perché dopo tanti anni non abbiamo solo una Storia da raccontare, ma soprattutto valori importanti da condividere e tramandare. L’amicizia e la gioia delle relazioni, la condivisione del pensiero e degli obiettivi educativi, che trovano fondamento nella ricerca del bene comune, hanno nutrito nel tempo il nostro impegno e la nostra missione, ponendo basi solide, non solo per pensare e costruire il presente, ma soprattutto per desiderare e progettare insieme il futuro.

Per questo, la nostra Carta dei Valori, che andrà via via arricchendosi, grazie anche al contributo di molti che saranno chiamati a scriverla con noi. La parola è…

Futuro

“Per il Centro Asteria il significato del valore Futuro trova espressione nelle parole di un documento nel quale ancora oggi risiede una straordinaria forza profetica, la Gaudium et Spes.  Al numero 31 si afferma: “Si può pensare legittimamente che il futuro dell’umanità sia riposto nelle mani di coloro che sono capaci di trasmettere alle generazioni di domani ragioni di vita e di speranza”. 

A trent’anni dalla sua nascita, il Centro Asteria intende continuare a adempiere a questa missione: motivare la passione di vivere e indicare un senso che nutra e sostenga la fatica di ognuno. Oggi è più che mai necessario ascoltare la domanda di futuro che sgorga dal cuore degli uomini e delle donne del nostro tempo e, ancor più, da quello ricco di desideri belli e grandi delle giovani generazioni; tale domanda, infatti, pur velata, ambigua e frammentaria, segnata quasi dalla opacità delle inquietudini, è divenuta nei giovani che abbiamo via via incontrato, sempre più esigente. 

Noi non ci siamo sottratti alla sfida e abbiamo cercato di rispondere, insieme a loro, alle domande e ai dubbi a cui l’esistere pone di fronte in ogni momento. Con loro abbiamo cercato, con passione, e trovato le vie che conducono al bene, al bello e al vero, senza tralasciare mai la ricerca della verità e il bisogno di speranza insito nel cuore di ogni persona.”

Educazione

Vera Jarach

L’educazione riveste un ruolo essenziale nella nostra società, perché orienta le giovani generazioni ai valori della solidarietà, della difesa dei diritti umani, della cittadinanza attiva e della democrazia, della pace e della giustizia. Il Centro Asteria crede che per raggiungere queste mete, impegnative ma indispensabili, sia necessario coltivare la fraternità e l’amicizia tra tutti coloro che, “uomini e donne di buona volontà”, ne condividono l’aspirazione e l’impegno fattivo. In tal senso il valore della testimonianza risulta essere fondamentale: occorre, infatti, trasmettere ai giovani il racconto delle tragedie del passato, delle persecuzioni e delle offese arrecate alla dignità umana, nella speranza che si possa finalmente imparare dalla storia a costruire, non solo un oggi migliore, ma un futuro al quale guardare con ottimismo e speranza. Solamente l’educazione può contribuire in maniera essenziale a far maturare nei giovani il desiderio di dedicare la propria esistenza, con senso di responsabilità e fraternità, alla costante ricerca del bene comune. (Vera Vigevani Jarach, Madres de Plaza de Mayo)

Ambassadors

Gli Ambassador del Centro Asteria sono coloro che, per esperienze umane e professionali, ne veicolano i valori con competenza, talento e passione.

"La legge della terra è la pluralità” - Hannah Arendt

Attrice, regista e drammaturga, ha lavorato con i principali registi e a fianco dei più grandi attori italiani, debuttando sotto la guida di Giancarlo Cobelli e recitando in una lunga serie di spettacoli diretti da Luca Ronconi. La sua passione per la formazione delle nuove generazioni, accompagnata da una innata capacità di ascolto, l’ha portata ad insegnare in diverse e importanti accademie e scuole di teatro, tra le quali spiccano la Scuola del Piccolo Teatro di Milano, la Scuola di Teatro Paolo Grassi e l’Accademia dei Filodrammatici sempre a Milano e l’Accademia Teatrale Veneta di Venezia.

Profonda e originale conoscitrice della storia del teatro, ha dato inizio ad un nuovo genere teatrale, l’EduDrama, genere che mette al centro dello spettacolo teatrale l’attore in dialogo con gli studenti e i docenti.

Con il Centro Asteria dal 2009, firma e porta sul palcoscenico tre dei più grandi successi di pubblico del nostro progetto culturale: Il Memorioso; Fattore Y. I promessi sposi al bivio e lo straordinario e intenso monologo, La banalità del male, ormai giunto oltre le 400 repliche.

Da sempre estimatrice e amica del Centro Asteria, ha progettato e partecipato a molteplici progetti formativi come l’innovativo Cattedra dei giovani, uno spazio di discussione filosofica ed esistenziale tra adulti e adolescenti, condividendone così, con profondità e intelligenza, la passione per la cultura e per i giovani.

Per la prossima stagione culturale del Centro Asteria è Direttrice artistica delle Residenze artistiche -Nuovi sguardi rivolte a giovani attori emergenti.

“Amo il cinema perché è come la vita ma senza le parti noiose” - Alfred Hitchcock

Dirigente Responsabile di Mediaset Premium, giornalista, critico e autore di saggi di argomento cinematografico, nonché autore di trasmissioni radiofoniche, è docente di Laboratori presso i Master di “Comunicazione e Marketing del Cinema” e di “Scrittura e Produzione per la Fiction e il Cinema” dell’Università Cattolica di Milano.

Con un’ampia conoscenza del mondo dello spettacolo, ha organizzato diverse rassegne cinematografiche ed eventi culturali presso il Centro Asteria, alcuni particolarmente rivolti ai giovani e agli adolescenti per permettere loro di fruire i diversi media in modo consapevole e responsabile. Tra questi ricordiamo i progetti promossi con il Miur Mibact: Chiamati al Cinema, L’arte del cinema, Il Cinema delle storie: le storie di vita, Essere o non essere: Fedi in gioco.

Negli ultimi anni, avendo sempre a cuore il tema della fragilità e dell’abbattimento delle barriere che non permettono a tutti la piena fruizione di eventi cinematografici, ha ispirato e coordinato, con competenza e profonda sensibilità umana, le attività del Cineforum Asteria, favorendo anche in questo ambito lo sviluppo di una cultura dell’integrazione.

Per la prossima stagione culturale del Centro Asteria è Direttore artistico del Festival cinematografico interculturale “CINECULTURA, il cinema che unisce” e del Festival “CINEMOZIONE, 5 film per pensare positivo”, quest’ultimo in collaborazione con l’Associazione l’Impronta, e rivolto in particolare alle famiglie che vivono, al loro interno, l’esperienza della disabilità.

Il suono
un giorno di sole
un giorno di pioggia
un giorno di vento
un giorno di nebbia
un giorno di neve
un giorno di caldo e freddo
sono davanti allo specchio sento il canto della goccia d’acqua
con gli Dei
io amo dove c’è
tanta gente con gli Dei perché là trovo me stesso
io amo la solitudine
perché poi mi viene desiderio di vedere gente e parlare:
che gioia convivere

Kengiro Azuma

Chitarrista e compositore di fama internazionale, dotato di un innato talento artistico, è stato invitato ad esibirsi fin da giovane nelle maggiori sale da concerto e in numerosi festival nazionali e internazionali. Nonostante la sua giovane età, dopo aver conseguito il dottorato di ricerca presso la University of St. Andrew in Scozia, è oggi professore presso il TU Dublin Conservatory of Music.

Premiato in importanti concorsi in molti paesi europei, in qualità di compositore ha vinto il prestigioso “World Guitar Composition Competition” in Serbia con la sua composizione “Im Nebel, omaggio a Kengiro Azuma” e la sua musica è oggi eseguita da solisti di fama internazionale.

Il suo album di debutto “Energico” è stato pubblicato dal Royal Conservatoire of Scotland e Nimbus Alliance nel 2013 con musiche di Paganini, Llobet, Boyle e Takemitsu.

La sua dedizione alla musica, nel corso degli anni, non si è, però, limita alla sola carriera di compositore e concertista: sempre attento alla dimensione multiculturale e comunitaria dell’arte, ha ispirato la creazione di oltre cento eventi, in contesti spesso periferici, ideando e dirigendo numerosi importanti festival musicali internazionali in diversi paesi europei, come il Dublin Guitar Symposium e il Festival Touch the sound a Praga.

In Italia, presso il Centro Asteria, oltre che appassionato e intelligente insegnante di chitarra, è direttore artistico del sempre più importante Festival Internazionale Corde d’Autunno, giunto ormai alla sua decima edizione, che ha visto coinvolti musicisti di fama internazionale e, nel corso degli anni, più di mille giovani e giovanissimi appassionati chitarristi.

“Se cerchiamo intorno a noi un sorriso da donare, un piccolo piacere da fare, una persona da consolare, una solitudine da colmare, svanirà d'incanto la nostra tristezza e il nostro cuore si riempirà di gioia e gratitudine verso la vita."

Enza Sutera

Docente di pedagogia presso l’Università Statale di Brescia, da anni si occupa, in qualità di consulente, di educazione sessuale e affettiva preso scuole, enti e centri di formazione. Sempre attenta all’accompagnamento della dimensione psicologica e umana della persona, ha pubblicato numerosi testi che, con arguzia e intelligenza, affrontano le problematiche pedagogiche e famigliari della società contemporanea.

Grande amica di suor Bianca, ha collaborato con il Centro Asteria fin dai suoi inizi, condividendone da sempre gli intenti pedagogici, con particolare attenzione per quello più caratteristico del Carisma di Madre Annunciata Cocchetti: la formazione della donna.

Per molti anni, grazie alla sua creatività e sensibilità educativa, ha progettato e partecipato, presso il nostro Centro, a numerosi eventi formativi, offrendo la sua vasta competenza teorica in numerosi convegni e progetti educativi, tra i quali ricordiamo: Risposta uomo, Alle frontiere della scienza, Approdi all’umano, Dall’amicizia all’amicizia e Intrecci.

In qualità di esperta di processi formativi ha saputo mettersi in profondo ascolto dei reali bisogni di giovani, adolescenti e famiglie incontrati al Centro Asteria durante lo Sportello di Ascolto e nella Scuola per Genitori.

Urbanista non ortodossa laureatasi al Politecnico di Milano, si è andata formando attraverso esperienze diverse, occupandosi, con passione e competenza, di diritti dei cittadini. Specializzatasi in Disability & Case Management all’Università Cattolica di Milano, oggi collabora con associazioni, scuole, aziende e istituzioni, in particolare con la fondazione Pio Istituto dei Sordi di Milano, affinché l’inclusione di ogni persona diventi una realtà diffusa. Per questo, instancabile “costruttrice di ponti”, si impegna quotidianamente per abbattere tutti quegli steccati, soprattutto mentali e culturali, che impediscono alle persone di comunicare davvero “oltre ogni limite”.

Insieme al Centro Asteria ha reso possibile il consolidarsi di un rapporto di amicizia e collaborazione sempre più stretto con Il Pio Istituto dei sordi e con la nazionale italiana femminile pallavolo sorde, realtà quest’ultima che ha trovato presso gli ambienti sportivi del nostro centro il luogo più idoneo per la preparazione atletica che le ha portate a conquistare il titolo di campionesse d’Europa.

Con l’evento annuale Volare insieme oltre… ogni limite. Weekend di sport, arte e cultura accessibile, i corsi di formazione per assistenti alla comunicazione, le mostre, i convegni e gli incontri formativi per giovani, ragazzi e bambini, ha contribuito a fare del Centro Asteria un luogo sempre più accessibile e inclusivo.

Colonne

Le Colonne sono coloro che sostengono e hanno sostenuto la crescita del Centro Asteria sin dalle sue origini, contribuendo al corretto indirizzamento della nostra attività secondo i valori fondamentali del Centro.

Giuseppe Guzzetti - Fondazione Cariplo

Filippo Del Corno - Assessore alla cultura Comune di Milano

Padre Bartolomeo Sorge - Padre spirituale

Giulio Bacchetti - Architetto

Pietro Modini - Ispettore emerito MIUR

STAFF

Susanna Vecchi

Segreteria Culturale Ufficio Stampa

Gabriella Schilirò

Ufficio Amministrativo Culturale e Noleggi - Segreteria Musica

Stefano Bisanzon

Coordinatore Settore Sportivo

Roberta Gilardelli

Segreteria Sportiva

Valentina Sacchi

Ufficio Amministrativo Sportivo

Giovanni Tammaro 

Direttore Tecnico - Responsabile di Sala

Raffaella Acerbi

Responsabile Progetti Scuole

Elena Bianchi

Ufficio Amministrativo Culturale/Sportivo

Paolachiara Gilberti (Pc)

Presidente Polisportiva

Elisabetta Stocchi

Coordinamento generale